10 cose da sapere prima di vendere il vostro rottame

10 cose da sapere prima di vendere il vostro rottame

È noto che il nel settore del riciclo dei rottami metallici esistono molte opportunità di guadagno e gli interessi economici in gioco sono molto alti.

Come in tutti i settori economici, esistono anche delle aree di disonestà, illeciti e veri e propri reati. Trattando di disonestà, spesso accade che chi compra rottame faccia conto sulla mancanza di informazione del proprio fornitore, per realizzare profitti maggiori del dovuto.

Il decalogo che segue elenca ciò che chiunque, vendendo il proprio rottame senza essere un professionista del settore, dovrebbe conoscere e considerare con la massima attenzione.

  1. Conosci la lega esatta del tuo rottame?
  2. Conosci il prezzo di mercato?
  3. Hai chiesta di agganciare il prezzo a qualche indice di riferimento pubblico?
  4. La società a cui vendi il tuo rottame ha tutte le autorizzazioni e certificazioni in regola?
  5. Conosci il peso esatto del tuo rottame?
  6. Conosci il prezzo al chilogrammo (o al quintale)?
  7. Conosci i costi nascosti?
  8. Conosci esattamente le impurità contenute nel tuo rottame?
  9. Hai chiesto la ricevuta della vendita del tuo rottame, con i dettagli del peso, del prezzo e delle impurità?
  10. Conosci la società a cui vendi il tuo rottame?

Il decalogo può far sorridere chi si occupa professionalmente di rottame, poichè il business dei rottami è assai più complicato e articolato e richiede esperienze difficilmente riassumibili in poche righe, ma potrebbe essere di grande aiuto per tutti coloro che approcciano questo mercato per le prime volte.

 ROTTAMI&RICICLO © ALL RIGHTS RESERVED

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Pinterest
  • Delicious
  • Digg
  • Reddit
  • OkNotizie
  • Tumblr
  • Blogger
  • MySpace
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *