I 5 più grandi paesi esportatori di rottami di alluminio nel mondo

I 5 più grandi paesi esportatori di rottami di alluminio nel mondo

Conosciamo tutti le infinite proprietà di riciclaggio dell’alluminio.

Il riciclo di questo metallo consente di risparmiare circa il 95% dell’energia necessaria per produrre alluminio primario e le più alte percentuali di riciclo sono nel settore delle costruzioni e dei trasporti, anche se il settore del packaging sta crescendo velocemente grazie è al maggiore uso di lattine.

Naturalmente, i paesi che consumano più alluminio sono anche quelli che generano una quantità maggiore di rottami. Tuttavia, non tutti i paesi esportano i loro scarti, ma preferiscono recuperarli per produrre alluminio nuovo.

Comunque sia, i 5 più grandi paesi esportatori di rottami di alluminio sono quelli che seguono.

STATI UNITI

Più del 36% delle forniture del paese provengono da metallo riciclato. Le risorse provenienti dal mondo del secondario sono così abbondanti a causa della lunga storia del paese nella produzione e nel consumo di alluminio. Sono quasi 2 milioni di tonnellate i rottami esportati ogni anno, una quantità che rappresenta un terzo delle forniture di rottami globale. Senza il recupero di rottami la capacità dell’industria dell’alluminio degli Stati Uniti sarebbe ridotta drasticamente.

GERMANIA

L’Europa rappresenta oltre il 15% del consumo mondiale di alluminio e il mercato europeo dell’alluminio più grande è la Germania, che ospita le più grandi case automobilistiche del mondo. Inoltre, la Germania contribuisce al 25% del consumo totale di alluminio in Europa e lo sviluppo del settore dipende in modo significativo dal mercato automobilistico. L’industria automobilistica tedesca ha un alto potenziale di crescita in quanto esporta automobili in tutto il mondo per soddisfare la crescente domanda di autoveicoli.


I produttori di alluminio tedeschi producono circa 560.000 tonnellate di alluminio, 260.000 tonnellate di alluminio primario e 300.000 tonnellate di alluminio riciclato.

Il paese esporta circa 1 milione di tonnellate di rottami ogni anno.

REGNO UNITO

Il rottame di alluminio del Regno Unito è tale da soddisfare le esigenze interne, con un avanzo destinato all’esportazione, soprattutto in Cina. Il Regno Unito esporta circa 514.762 tonnellate di rottame all’anno, mentre la produzione annua di metallo primario è di circa 200.000 tonnellate.

FRANCIA

La Francia è uno dei mercati chiave per la crescita dell’industria europea dell’alluminio. Il consumo di alluminio del paese è trainato dal settore dell’imballaggio, dall’edilizia e dal settore automobilistico. La Francia esporta circa 400.000 tonnellate di rottami di alluminio ogni anno anche se, recentemente, c’è stato un calo.

ARABIA SAUDITA

Il Medio Oriente è uno dei mercati dell’alluminio in più rapida crescita in tutto il mondo. Il mercato del riciclaggio è prevalentemente trainato dalle esportazioni degli scarti industriali. L’ostacolo più grande allo sviluppo mercato dei rottami in Medio Oriente è la mancanza di un settore a valle dei grandi smelter. Il rottame di alluminio generato dal Medio Oriente è stimato in circa 500.000 tonnellate, di cui circa 360.000 tonnellate vengono esportate.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *