Rottami di alluminio

rottami di alluminio


I rottami di alluminio sono disponibili in tipologie assai numerose e vengono identificati da nomi commerciali, differenti da nazione a nazione, o da nomenclature standard internazionali, come quelle dell’ISRI (Institute of Scrap Recycling Industries).

Possono essere in formato di bricchette o paccotti di diverse dimensioni, oppure sciolti. Vengono imballati su bancali, in big bags o alla rinfusa. La tolleranza sulla presenza di altri metalli o leghe (per esempio ferro) o altre sostanze indesiderate (plastica, materiale sterile, grasso, olio, carta, vernice, etc.) è variabile. Anche la tolleranza sulla pezzatura è variabile a seconda dell’impianto e dalla tecnologia impiegata per la rifusione del rottame.

I prezzi dei rottami di alluminio sono determinati dalla domanda e dall’offerta del mercato e variano nel tempo al variare di tali componenti. Anche la correlazione con i prezzi dell’alluminio LME (London Metal Exchange) è variabile nel tempo e variabile per tipologia e qualità di rottame.

Nomi commerciali dei rottami di alluminio

La nomenclatura commerciale del rottame di alluminio in uso in Italia è quella elencata di seguito.

  • Profili, nuovi o da raccolta. Possono essere in spezzoni, barre lunghe (ex-magazzino), macinati, verniciati, anodizzati e con plastica (taglio termico). Possono essere in varie leghe, solitamente: 6060, 6063, 6082, 6005. Talvolta sono denominati Anticorodal, dal nome commerciale della lega 6000.
  • Corde e cavi. Macinate, in rotoli, in spezzoni, con o senza ferro. Di solito in lega 99.5 o 99.7 ma talvolta in lega Aldrey o Almelec. Possono contenere grasso e olio.
  • Offset. Lastra tipografica, con o senza carta, in paccotti, imbancalata o sciolta. Può contenere carta e olio. Di solito in lega 1000 ma anche in lega 3000.
  • Lastre monolega. Con o senza vernice e plastica. Sciolte o in pacchi.
  • Lastre bianche miste. In lega (3000, 4000, 5000 o 6000) o mescolate, con o senza vernice e plastica.
  • Lastre miste. In lega o mescolate (anche con pressofusi), con vernice e plastica.
  • Vasellame
  • Lattine
  • Cerchioni ruote. Nuovi o usati, con o senza boccole. Solitamente in leghe alluminio/silicio, ma anche in leghe al magnesio.
  • Carter motore. Nuovo o usato, con o senza ferro.
  • Torniture primarie e secondarie. Fine o in truccioli. In bricchette o sciolte. Monolega o di leghe miste.
  • Radiatori. Di solo alluminio e/o con rame, con testata in ferro o senza, sciolti o in paccotti.
  • Scorie e schiumature. A resa variabile e di categoria “non pericolose”.
  • Granella e flottati.

quotazioni rottame

VUOI SAPERE QUANTO VALE IL TUO ROTTAME?

 

REGISTRATI SU MERCADOR24 E PUBBLICA IL TUO ANNUNCIO GRATUITAMENTE E IN FORMA ANONIMA